Dimmi che feci hai e ti dirò che IBS sei

da | Feb 3, 2021 | Sindrome Intestino Irritabile | 0 commenti

La sindrome dell’intestino irritabileirritable bowle syndrome (IBS) – è un disturbo gastrointestinale che il gastroenterologo diagnostica per esclusione tramite i criteri di Roma IV.

Prima di diagnosticare l‘IBS, il medico andrà quindi a verificare l’assenza di altre patologie caratterizzate anch’esse da sintomi analoghi a quelli dell’IBS stessa.

La Scala di Bristol per la diagnosi dell’IBS

1. IBS o altre patologie?

La scala di feci di Bristol è lo strumento diagnostico utilizzato per identificare le 4 classi di IBS. Dopo l’evacuazione, osserva le tue feci per avere un’idea indiretta dello stato del tuo intestino.

Ci sono 7 tipi di feci:

  1. Feci caprine, caratterizzate da grumi separati difficili da espellere durante l’evacuazione;
  2. Feci a salsiccia, formate da frammenti uniti, spesso indicative di una dieta povera di liquidi e fibre;
  3. Feci a salame con crepe sulla superficie, segnalano la necessità di una maggiore idratazione dell’organismo;
  4. Feci morbide (a salsiccia o serpente), espulse con facilità lasciando la sensazione di pieno svuotamento intestinale;
  5. Feci morbide con bordi ben definiti, segnalano spesso una carenza nel consumo di fibre alimentari;
  6. Feci pastose con margini frastagliati, possono dipendere da un pasto abbondante e da una condizione di malassorbimento/infiammazione;
  7. Feci acquose, completamente liquide e prive di pezzi solidi, possono essere il segnale di infezioni intestinali o di patologie a carico di pancreas o intestino.
Scala di Bristol delle feci

2. Le feci ideali

Le feci ideali sono quelle di tipo 3 (necessaria maggiore idratazione) e 4:

  • Hanno un colore oro scuro/marrone
  • Una forma a salame, salsiccia o serpente
  • Si presentano omogenee o con qualche crepa
  • Sono morbide ma ben definite
  • Sono espulse con facilità

3. 5 segni da tenere in considerazione quando si parla di feci

  1. Forma delle feci: La corretta forma e consistenza delle feci sono interpretate grazie alla Scala delle feci di Bristol
  1. Colore: Il colore delle feci perfette dovrebbe essere della tonalità omogenea del marrone chiaro e scuro
  1. Odore delle feci: Un cattivo odore delle feci può essere sintomo di cattiva digestione o di una alimentazione non adeguata, o di malassorbimento.
  1. Galleggiamento delle feci: Le feci perfette non sono né pesanti né leggere. Se le feci affondano nell’acqua, ciò potrebbe essere sintomo di cattiva digestione o di una alimentazione non adeguata, ma anche di una masticazione inefficace. Se sono dure, probabile ci sia carenza di fibre e idratazione. Le feci, invece, galleggiano quando c’è un problema di meteorismo, di flatulenza, di celiachia, di intestino irritabile o una malattia infiammatoria.
  1. Frequenza dell’evacuazione: Essere in buona saluta comporta avere una regolarità della defecazione. Una eventuale irregolarità nell’evacuazione delle feci potrebbe essere sintomo di problemi intestinali, di patologie o anche di un particolare stress emotivo.